Cosa devo fare dopo un’estrazione?

Ho fatto un’estrazione: e ora?

 

Noi ci auguriamo sempre di NON farle le estrazioni.

Facciamo di tutto per salvare i denti, con tecniche conservative e/o endodontiche.

Se però siamo obbligati a procedere, ricordati che sarà un INTERVENTO PER NULLA DOLOROSO.

Dovremo però seguire delle semplici norme post intervento, per ridurre al minimo i fastidi quando passa l’effetto dell’anestesia.

 

 

Ecco 7 norme da seguire con attenzione

 

  1. NON SCIACQUARE E NON SPUTARE durante la giornata. Romperebbe il coagulo e ti farebbe sanguinare di più la gengiva. Quindi, se senti un po’ di saporaccio in bocca, è un minimo di sangue che può uscire e che potrai deglutire senza problemi.
  2. MORDI UNA GARZA PER 15/20 MINUTI dopo l’estrazione. E’ come quando togli il sangue e stai con il braccio chiuso a stringere un cotoncino. La pressione meccanica bloccherà il sanguinamento.
  3. APPLICA SULLA ZONA UNA BORSA DEL GHIACCIO. Tienila sulla parte nelle 4/5 ore successive, con intervalli di 30 minuti (30 si, 30 no), così avrai il tempo di ricongelarla in freezer.
  4. MANGIA TRANQUILLAMENTE. Però evita cibi caldi che possono dar fastidio alla ferita. Un bel gelato sarà perfetto.
  5. SEGUI DELLE SEMPLICI NORME ALIMENTARI. Quindi, oltre ai cibi freddi, evita cibi particolarmente croccanti e duri, non assumere cibi collosi (es. cioccolata o marmellata) e alimenti con semi o piccole parti (es. kiwi, pomodori, riso, cous cous) che potrebbero invadere la ferita.
  6. NON USARE SPAZZOLINO E FILO PER 3 GIORNI VICINO ALLA FERITA.
  7. ASSUMERE SOLO I FARMACI PRESCRITTI.

 

 

In questo modo avremo poche noie post intervento.

I primi giorni saranno i più noiosi, ma rapidamente la tua gengiva si cicatrizzerà e non resterà più alcun segno del nostro lavoro.

 

Devi fare un’estrazione? Chiamaci per info allo 0583 510189

 

Condividi
Share:

Lascia un commento