Denti fissi con poco osso: come mettere gli impianti

denti fissi con poco osso

Cosa possiamo fare se dobbiamo rimettere dei denti e non abbiamo osso

Nel nostro studio puntiamo tanto sulla prevenzione: se fai l‘igiene orale dal tuo dentista periodicamente, se a casa stai attento a pulire bene, a meno di incidenti non dovremmo arrivare a perdere dei denti.

Questo è fondamentale, perchè anche se è vero che possiamo fare tanto con le tecniche implantologiche moderne, nulla è meglio dei propri denti naturali e sani.

 

Se però ormai hai avuto la sfortuna di perdere dei denti e giustamente vuoi rimetterli, vediamo cosa possiamo fare.

 

Che cos’è l’impianto dentale

Semplificando molto, è una vite in titanio che viene inserita ad arte all’interno dell’osso dove mancano i denti.

E’ una tecnica chirurgica studiata da anni e con altissime probabilità di successo: dopo aver fatto un’attenta diagnosi con una visita odontoiatrica e un esame radiologico, il chirurgo va a posizionare l’impianto dentale.

 

tac 3D
tac 3D

 

In alcuni casi, quando abbiamo osso a sufficienza sia in quantità che in qualità, è possibile realizzare il carico immediato, mettendo subito il dente provvisorio.

Se questo non fosse tecnicamente possibile, si attende qualche mese (tra i 3 e i 6 mesi, dipende dal caso) e non appena è avvenuta l’osteointegrazione dell’impianto si va a realizzare la corona in ceramica o i ponti. 

Si possono posizionare gli impianti a mano libera oppure usando una tecnica di chirurgia guidata.

 

impianti computer guidati
impianti computer guidati

 

 

Personalmente vado a fare questi interventi chirurgici avvalendomi dell’aiuto del microscopio operatorio.

 

il microscopio operatorio
il microscopio operatorio

 

Questo magnifico strumento che adoro mi permette di vedere BENE, GRANDE e LUMINOSO, consentendomi di realizzare un intervento mini invasivo e molto accurato.

L’implantologia moderna non è semplicemente fare un foro nell’osso e avvitare una vite in titanio; è rispetto dei tessuti gengivali, è dare una protesi comoda ed estetica, è ridurre al minimo i fastidi per il nostro paziente.

Per tentare di raggiungere questi traguardi il protocollo che ho creato per il mio centro prevede quindi l’utilizzo costante e metodico del microscopio chirurgico.

Quando non si può fare l’impianto dentale

Abbiamo capito che l’impianto è una vite che si posiziona nell’osso. Ma se l’osso non c’è? Posso avere ugualmente dei denti fissi con poco osso?

Esistono delle controindicazioni?

  1. non possiamo fare impianti in pazienti in crescita: un adolescente dovrà attendere il completamento dello sviluppo
  2. se il paziente è in terapia oncologica con farmaci come i bifosfonati
  3. quando il paziente ha una patologia sistemica non trattata (ad esempio il diabete è un fattore di rischio)
  4. il fumo è un importantissimo fattore di rischio: ti prego, smetti!

Oltre a questi aspetti medici dobbiamo ricordare che una controindicazione agli impianti è una malattia parodontale non curata: prima di mettere gli impianti dobbiamo togliere placca e tartaro, il nostro paziente deve diventare molto bravo a pulire e solo dopo possiamo pensare agli impianti.

Inoltre può capitare che, all’analisi della tac, notiamo che il paziente non ha osso a sufficienza:

  1. poco osso in altezza, e quindi vicinanza a zone anatomiche da non toccare come seno mascellare o nervo alveolare inferiore
  2. scarsità di  osso in larghezza
  3. una qualità dell’osso non adeguata a livello di densità e mineralizzazione

Dovremo ovviare a questi problemi sfruttando la potenzialità dei mini impianti o progettare una GBR (ricostruzione ossea)

 

Come si ricostruisce l’osso che abbiamo perso?

Se manca l’osso non dobbiamo abbatterci: ad oggi abbiamo molte armi a disposizione!

  • innesto di osso sintetico
  • prelievo di osso dello stesso paziente per fare un autotrapianto
  • innesto di particolato dentale secondo il protocollo del prof. Minetti
  • utilizzo di osso di banca

E’ possibile quindi riavere denti fissi con poco osso semplicemente usando tecniche ricostruttive che vanno a ripristinare il tessuto perduto.

Che tipi di denti si possono mettere?

Distinguiamo se mancano uno o più denti:

  1. se manca un dente solo possiamo fare una corona in ceramica
  2. se mancano più denti possiamo fare un ponte in ceramica
  3. se vogliamo riabilitare un’intera arcata (cioè se mancano TUTTI i denti) possiamo fare una protesi in resina avvitata (tipo Toronto) oppure anche qui un ponte in ceramica

 

Sono condannato alla dentiera?

Assolutamente no!

Se ti mancano tutti i denti e giustamente vuoi riavere un sorriso stabile e sicuro, l’implantologia può essere la soluzione ai tuoi problemi.

Nel caso in cui abbiamo poco osso possiamo:

  1. fare degli innesti per ricreare l’osso mancante
  2. usare impianti particolari come gli zigomatici, i nasali o gli pterigoidei per riabilitare l’arcata superiore
  3. usare impianti inclinati per riabilitare l’arcata inferiore sfruttando lo spazio del mento dove si riesce spesso e volentieri a trovare l’osso sufficiente

 

 

Come al solito, se hai domande non esitare a scrivermi nei commenti! Ad oggi è possibile avere denti fissi con poco osso, basta trovare la giusta cura per la tua specifica situazione.

Condividi
Share:

Lascia un commento