Gli impianti dentali: raccolta delle domande più frequenti nel 2021

impianti dentali

Gli impianti sono dei sistemi fantastici che ci permettono di mettere dei denti FISSI qualora un paziente abbia perso, per molteplici ragioni, i suoi elementi dentali naturali.

Se stai leggendo questo nostro report, aggiornato al 2021 (le tecnologie si evolvono di anno in anno), è perché molto probabilmente hai bisogno di ottenere informazioni e, perché no, rassicurazioni nei confronti di una tecnica che, pur essendo ormai utilizzata da decenni, è a tutti gli effetti un piccolo intervento chirurgico, con tutte le ansie che porta naturalmente con sé.

Andiamo quindi ad analizzare le 5 domande più frequenti, che in anni di clinica odontoiatrica a Lucca, i miei pazienti mi hanno rivolto, alla luce anche dell’evolversi delle tecniche disponibili.

Spero possa essere utile anche per te.

1) Impianti dentali: sentirò dolore?

La risposta qui è semplice e sicura: NO.

Non sentirai dolore né durante l’inserzione dell’impianto né dopo. L’unica sensazione un pochino sgradevole sarà l’anestesia (rigorosamente LOCALE), ma è la medesima che hai fatto ad esempio per una semplice otturazione o devitalizzazione. Niente di più.

Dopo il pizzicotto iniziale (e a seconda della zona in cui si opera nemmeno quello) avvertirai il classico senso di intorpidimento e gonfiore, un informicolimento della parte che rientrerà spontaneamente dopo poche ore dal termine dell’intervento.

Nella giornata dell’inserzione dell’impianto potrai avere forse la necessità di prendere un antidolorifico, ma più per prevenire anche il minimo fastidio piuttosto che per una reale esigenza.

Gli unici farmaci che dovrai assumere saranno un disinfettante locale sotto forma di collutorio e l’antibiotico. Nient’altro.

 

2) L’intervento è traumatico?

Anche qui posso rassicurarti senza timore: NO.

Come funziona? Dopo l’anestesia di cui abbiamo detto sopra, faremo un piccolo taglietto sulla gengiva.

Sentirai soltanto la mia lieve pressione meccanica, una sensazione tattile per nulla dolorosa. Ci sforziamo poi di essere sempre molto delicati, un po’ per rendere l’esperienza la più rilassante possibile, un po’ perche dobbiamo trattare con grande scrupolo un tessuto meraviglioso (ma fragile) come la gengiva.

A seguire, useremo uno strumento per preparare il sito dove inserire l’impianto: in questa fase, sentirai solo delle vibrazioni e un po’ d’acqua in bocca.

Un po’ come quando ripuliamo una carie, anzi meno.

Qui siamo più rapidi.

 

3) Implantologia dentale: quanto dura l’intervento?

Poco. Anzi: pochissimo. Molto meno di quanto ti possa aspettare.

La frase più tipica che mi dicono i pazienti a fine dell’inserzione implantare è il classico “già fatto”?

Perché si, ci sforziamo di essere delicati e accurati ma anche rapidi. Per stressare il meno possibile te e la tua gengiva, dobbiamo essere precisi e svelti come un laser.

Certo, con casi più complessi, dove dobbiamo restituire un sorriso intero il tempo è maggiore. Tieni conto però che, come ordine di grandezza, impiegheremo circa 15 minuti per ogni impianto.

 

4) Starò male il giorno dell’intervento?

Non abbiamo solitamente problemi post operatori. Se seguirai le indicazioni che ti daremo il post operatorio sarà davvero ottimo. Certo, se quel giorno eviti di fare la maratona di Lucca o di andare a potare 200 ulivi è meglio (esempi accaduti realmente!), ma non dovrai stare allettato o rintanato in casa.

Soltanto un po’ di meritato relax: approfitterai della scusa di aver subito un intervento chirurgico per ritagliarti un momento di riposo!

 

5) Gli impianti dentali sono costosi?

Dipende. Sono costosi rispetto a cosa?

Io per primo riconosco l’importanza del denaro. Lo studio lo abbiamo costruito con anni di sacrifici, passando da un mutuo a un leasing, quindi figuriamoci se non comprendo l’importanza di una scelta economica. Ad oggi, anche 5 euro sono da tenere in considerazione, e non c’è niente di male nel cercare offerte vantaggiose.

Ti invito pertanto a confrontare liberamente i nostri preventivi con qualunque altra struttura, non abbiamo nessun problema e della trasparenza facciamo una bandiera. L’unica cosa che ti chiedo è di prendere in considerazione alcuni parametri per la tua scelta, perche non sempre il prezzo dice tutto. Anzi, spesso dice poco o nulla.

  • Noi utilizziamo SOLO Impianti italiani. Degli impianti molto particolari che hanno la incredibile CONNESSIONE CONOMETRICA. Provo a spiegarti meglio. L’impianto in senso stretto è la parte che viene inserita nell’osso, che a distanza di qualche mese attecchisce e farà da base per la corona in ceramica (il dente vero e proprio che vedrai in bocca). A collegare l’impianto dentro l’osso con la corona esterna sarà il MONCONE. Questo, nel 99% dei sistemi, è collegato all’impianto con una piccola vite. Il nostro NO. Il nostro entra a incastro. Il nostro, una volta inserito, NON USCIRA’ MAI PIU’. Te lo ripeto per sicurezza: NON USCIRA’ MAI PIU’. Le viti si svitano. Le viti si rompono. Le viti impediscono un sigillo perfetto tra corona e impianto. Noi banalmente non vogliamo che i nostri pazienti abbiano problemi negli ANNI a seguire, noi non vogliamo rifare lavori o avere clienti arrabbiati e insoddisfatti. Quindi ragioniamo differentemente rispetto al 99% del mercato e scegliamo la sicurezza e l’innovazione. Niente viti. Ti domanderai: è un sistema sicuro? Se non lo usano il 99% dei dentisti un motivo ci sarà? La domanda è legittima ma sinceramente non so darti una risposta. Non esistono svantaggi nella nostra metodica, non esistono vantaggi nella scelta dell’implantologia avvitata. Tieni conto che, per esempio, le protesi all’anca vengono fatte con la medesima tecnica cono morse: mica uno può farsi riaprire la gamba per avvitare una vitina dopo qualche anno, no? Perche dovrebbe essere diverso in bocca? Quindi noi SOLO impianti italiani a connessione conica. Mi costano di più ma dormo tranquillo. Meglio un lavoro in meno che non essere sicuro di ciò che mettiamo in bocca ai nostri pazienti.
  • I nostri impianti sono in TITANIO MEDICALE GRADO V. Il massimo in termini di sicurezza e biocompatibilità. Il rigetto con questo materiale semplicemente NON ESISTE. Punto. Ricorda, l’unico titanio di qualità utilizzabile è il GRADO V. Non il III non il IV. IL V.
  • La sala operatoria sarà disinfettata perfettamente. Sicurezza per te, per me e per i miei collaboratori. Ogni punto della nostra filiera di sterilità è certificato e verificabile. Nella tua cartella troverai i codici dei lotti sterilizzati con l’assoluta CERTEZZA di non andare incontro a problemi di salute. Tutto questo ha un costo, ed alto anche, ma dormo tranquillo. Meglio un lavoro in meno che non essere sicuro di ciò che mettiamo in bocca ai nostri pazienti.
  • La corona che cementeremo sul nostro moncone inconato sarà METAL FREE. Cioè senza metallo. Quindi assolutamente anallergico e con il massimo della resa estetica. Non vedrai MAI negli anni a seguire una modifica cromatica del nostro lavoro. Le nostre corone sono tute in Zirconia, un materiale fantastico che coniuga estetica all’elevata resistenza. Anche più del metallo classico.
  • Le impronte che realizzeremo per te saranno ESCLUSIVAMENTE DIGITALI. Con un’esclusiva scansione 3D delle tue arcate e del tuo impianto, realizzeremo la tua corona con l’ausilio di una stampante 3D e di un sistema CAD/CAM. 

impianti dentali

Impianti dentali: conclusioni

Spero che queste poche righe ti siano state d’aiuto. Ti invito a cercare la nostra pagina FB dove troverai molti miei video in cui parlo di questi e altri argomenti, potrai trovare spero spunti interessanti.

Non esitare a chiedere a me tutte le informazioni che vorrai, o alle mie collaboratrici.

Con le nostre assistenti potrai parlare delle fasi cliniche, con Giulia ed Elisa della parte amministrativa realizzando un piano assolutamente personalizzato.

Siamo a tua disposizione per l’implantologia dentale a Lucca, come sempre.

Condividi
Share:

Lascia un commento